Logo miaBolzano.it

Bolzano e dintorni, Alto Adige

Bolzano e dintorni: la zona e le località

Bolzano (Bozen in tedesco, Balsan o Bulsan in ladino) è il capoluogo dell’Alto Adige e sorge a 264 m s.l.m. nella parte orientale dell’ampia vallata circondata dai monti, punto di congiunzione delle valli dell'Adige, dell'Isarco e della Val Sarentino. La conca è delimitata a nord-est dalla cima del Monte Tondo nel gruppo del Renon, a sud-est dal Monte Pozza, ad ovest dalla catena montuosa della Mendola e a nord-ovest dall’Altopiano del Salto.

Il capoluogo altoatesino è adagiato fra vigneti e frutteti in una conca valliva protetta dai freddi venti provenienti da nord, posizione che regala alla città un clima particolarmente mite.
Bolzano è considerata la "porta delle Dolomiti": infatti, guardando dalla città in direzione est lungo la val d’Isarco, si possono ammirare le cime del gruppo dolomitico Catinaccio (Rosengarten) che chiudono ad ovest l’area dolomitica.

Ma il vero balcone sulle Dolomiti è rappresentato dai prati soleggiati e i boschi di San Genesio, dell’Altopiano del Renon e dal Colle, raggiungibili grazie a tre funivie che superano circa mille metri di dislivello: la funivia di San Genesio raggiunge l’omonimo paese sull’altopiano del Salto, quella del Renon arriva a Soprabolzano e quella del Colle risale il Monte Pozza sino al Colle di Villa (Herrenkohlern).
Dal paese di San Genesio sull’Altopiano del Monzoccolo (Tschögglberg), si gode la più bella vista sul Catinaccio, in particolare al tramonto quando le vette dolomitiche si colorano di rosso infuocato dando luogo all’enrosadira.
La funivia del Colle permette invece di fare un tuffo nel passato, essendo la più antica funivia del mondo per il trasporto di persone, inaugurata il 29 giugno 1908. Presso la stazione a monte della funivia è conservata una copia dei vagoncini originali utilizzati più di cento anni fa.
La città di Bolzano è una delle città più "ciclabili" d’Italia, attraversata da 40 km di piste ciclabili. Dalla Piazza Walther è possibile raggiungere in poco tempo le piste ciclabili lungo il fiume Adige o i percorsi più impegnativi nei dintorni della città.
Gli amanti delle passeggiate e del jogging avranno la possibilità di conoscere Bolzano camminando o correndo lungo tracciati ben segnati che attraversano le zone verdi della città, corredati dalla segnaletica "Borunning" che fornisce tutte le informazioni utili relative a lunghezza, durata e dislivelli dei percorsi.

D'estate

Bolzano è senza dubbio la terra della bicicletta: la città dispone di un’ottima rete di piste ciclabili che fa del capoluogo dell’Alto Adige una delle città europee più attente all’utilizzo della bicicletta. Dalla primavera fino al tardo autunno la valle lungo il fiume Adige e la zona tra Appiano e Caldaro sono i luoghi ideali per gite in bicicletta e mountain bike. La fitta rete di piste ciclabili a Bolzano e nelle varie località lungo la Strada del Vino e la Val d’Adige offrono molte possibilità per addentrarsi in sella alla bicicletta nel paesaggio inverdito da frutteti e vigneti.
La coltivazione dell’uva e la cultura del vino sono antiche di più di 3000 anni in Alto Adige, cultura che può essere assaporata percorrendo quattro sentieri "vinicoli" che dalla primavera all’autunno conducono attraverso tutte le fasi del vino: il "Sentiero del Vino di Terlano", il "Sentiero didattico di Cortaccia", il "Wein Weg a Caldaro" e il "Sentiero didattico di Cornaiano".
La zona di Bolzano presenta percorsi ideali per la bicicletta e negli ultimi anni si è trasformata in un vero e proprio paradiso per gli amanti delle due ruote. Oltre alle piste ciclabili e i sentieri per mountain bike sono presenti alberghi specializzati per l’accoglienza dei ciclisti, guide ed istruttori di mountain bike, punti di noleggio, funivie per il trasporto delle biciclette in quota e tracciati GPS da scaricare per seguire correttamente i percorsi.
Per gli amanti delle escursioni Bolzano e i suoi dintorni offrono una varietà di itinerari di ogni grado di difficoltà, dalla semplice passeggiata fra i vigneti ed i frutteti nel fondovalle fino alle escursioni in alta montagna.

D’inverno

Nella stagione invernale gli amanti dello sci alpino potranno divertirsi lungo le piste innevate dei comprensori sciistici Reinswald-Val Sarentino e Corno del Renon, entrambi inclusi nell’Ortler Skiarena, sull’altipiano del Salto con Meltina e San Genesio o al Passo Oclini ad Aldino-Redagno. Molti comprensori sciistici sono velocemente raggiungibili in breve tempo e spesso collegati con servizi di bus navetta gratuiti.
Il periodo delle festività natalizie è anche l’occasione per visitare i luminosi e caratteristici mercatini di Natale dell’Alto Adige, in cui gli espositori del Christkindlmarkt propongono i prodotti della tradizione natalizia altoatesina.
Le vie e le piazze del centro di Bolzano, ma anche di Merano, Brunico, Bressanone, Vipiteno e Glorenza, si riempiono e colorano degli stand e dei mercatini che iniziano il venerdì che precede la prima domenica d’Avvento e rimangono aperti tutti i giorni fino al 23 dicembre o fino all’Epifania.
A Bolzano il mercatino di Natale si tiene nella rinomata Piazza Walther von der Vogelweide, nel cortile di Palazzo Campofranco e nelle vie adiacenti.